NEWS

Iscrizione alla SGAE per la protezione dei diritti di autore /2

Scritto il giorno 18 luglio 2013

Iscrizione-alla-SAGE-Spagnola-Porqueddu

[SECONDA PUNTATA]

Continuo la stesura del mio personale Vademecum per l’iscrizione alla SGAE spagnola per la protezione dei diritti di autore delle proprie opere. In questa seconda puntata mi occuperò di descrivervi la procedura per diventare Socio SGAE e avere quindi la possibilità di registrare e proteggere le vostre opere.

La prima operazione dal fare è collegarsi al sito della SGAE ed in particolare alla pagina “Hazte Socio” (letteralmente “Diventa un socio“). Il link diretto è questo: http://www.sgae.es/hazte-socio/como-autor/

Per poter diventare Socio Autore della Sgae occorre compilare TUTTO IN MAIUSCOLO il documento “Solicitud de ingreso” (“Domanda di ammissione“). Si tratta di un PDF da scaricarecompilare e infine stampare, che si divide in due sezioni principali:

  • “Solicitud de Incorporación a SGAE” (Richiesta di  iscrizione alla SGAE)
  • “Contrato de gestión” (Contratto)

In questa seconda puntata verranno descritti i dettagli  e le modalità di compilazione della “Solicitud de Incorporación a SGAE” 

Ecco l’immagine in bianco della prima pagina del modello:

ModelloSGAEIscrizione01

Niente panico. E’ più facile di quel che sembra. Posizionate il mouse sulle righe e iniziate a compilare. La prima pagina riguarda i dati anagrafici incluso cognome, nome, sesso, domicilio eccetera. Se non parlate fluentemente lo spagnolo o l’inglese, vi sconsiglio di fornire un numero di telefono ma di inserire solo l’email. Un’altra cosa, a scanso di equivoci, compilate sia il blocco DOMICILIO POSTAL che DOMICILIO FISCAL anche se corrispondono. Se avete una partita IVA potete inserirla nell’apposito spazio. Ripeto: usate solo IL MAIUSCOLO PER COMPILARE L’INTERO MODULO.

Procediamo con la compilazione dei dati professionali, subito sotto quelli anagrafici. Questo Vademecum è scritto pensando ad un compositore di musica classica. Se scrivete musica di altri generi spuntate quelli appositi nel modello. Attenzione: fate una scelta. Non indicateli tutti ma solo quelli che vi interessano. Per i compositori di musica classica, la spunta va sulla voce “Sinfonica

Ecco l’immagine dal modello:

ModelloSGAEIscrizione02

Nello stesso spazio, se siete anche interpreti (non obbligatoriamente della musica che intendete depositare presso la SGAE), spuntate la voce “¿Además de autor es Vd. intérprete?” (“Oltre che autore, lei è anche inteprete?”) ed indicate il vostro nome e cognome nella casella “Nombre artístico” (“Nome artistico”)

A pagina 3 compiliamo i dati amministrativi. Anche qui, è facile: basta mettere la spunta sulla quarta voce a sinistra “Compositor (obras musicales, dramático-musicales, coreográficas y audiovisuales)

Subito sotto vi consiglio di specificare “Castellano” per la ricezione delle informazioni SGAE.

Sotto i dati amministrativi, abbiamo la modalità con cui la SGAE vi pagherà i diritti. Innanzitutto specificate in quale modo volete che la SGAE vi comunichi gli estratti conto. Vi consiglio la consultazione personale via web, risparmiamo lo spreco di carta e inutili costi. La SGAE, successivamente, vi fornirà userID e Password e potrete visionare il vostro conto quando lo vorrete.
Quindi, alla voce “Formato de liquidación de derechos” (“Modalità del pagamento dei diritti“) spuntate “Consulta Internet

Per quanto riguarda la Forma de Cobro (“Forma di pagamento”) anche se non sono un amante delle transazioni elettroniche tra banche (tutt’altro!) consiglio caldamente l’uso del bonifico bancario. Anche perché l’alternativa è l’invio di un assegno per posta e, sapete meglio di me che cosa significhi – in termini di costo – depositare un assegno estero nelle banche italiane! Se non avete un conto bancario (o Postale: da qualche anno le Poste Italiane consentono la ricezione di bonifici e hanno un codice IBAN proprio come quello delle banche) siete costretti a optare per l’assegno ma non è una buona soluzione.

Quindi, alla voce “Forma de Cobro” preferite quindi il Bonifico Bancario e spuntate ” Transferencia

Passiamo quindi ad indicare le coordinate del conto bancario su cui volete ricevere i vostri diritti di autore.

ModelloSGAEIscrizione03

Ignorate il primo blocco (destinato ai correntisti spagnoli) e compilate il blocco che segue indicando, di seguito i dati della vostra banca e cioè:
- Nome della banca
- Indirizzo completo di numero civico e CAP
- Città
- Titolare del conto (che deve essere obbligatoriamente lo stesso nome e cognome indicato nella parte anagrafica)
- Numero del conto
- Codice SWIFT
- Codice IBAN
Ignorate i codici CLABE e ABA.
Il codice Swift (fondamentale per le operazioni da e per l’estero) e tutti gli altri dati sono reperibili presso la filiale della vostra banca o, se siete correntisti BNL, direttamente sulla pagina principale dell’HomeBanking.

Subito sotto avete una serie di allegati (dovete includerli tutti) che sono:
- La registrazione di una nuova opera presso la SGAE
- Due esemplari del Contratto di Gestione con data e firma
- Fotocopia del documento di identità
- La copia di un programma di sala o di un disco che include la vostra opera già eseguita che dimostri la vostra condizione di autore
- Una fotografia formato tesseraParleremo dettagliatamente dei primi due allegati nella prossima puntata di questo Vademecum. Nel frattempo potete iniziare a preparare gli altri tre.

Infine, nella pagina che segue, spuntate la prima parte del testo. Così facendo state dichiarando di non far parte del direttivo e di non essere impiegato presso la SGAE o in società a questa collegate.

Ignorate la seconda parte e, in fondo alla pagina inserite la località (En…) la data (Fecha…) e la vostra firma leggibile nel box subito a destra.

Se hai apprezzato questo post, offri un caffè allo staff del Forum Italiano di Chitarra Classica.

17 commenti

  1. Ciao Cristiano,
    ho trovato il tuo sito facendo ricerche sulle alternative alla siae e la tua guida mi sembra un’ottima iniziativa. Ti descrivo le mie domande in merito

    Sono iscritto in Siae come autore e compositore dal 2004 e ho depositato diverse opere musicali. Alcune di queste le ho pubblicate in maniera indipendente ed altre con varie etichette discografiche ed edizioni. Avrei intenzione di passare alla Sgae, ho alcune domande e spero che puoi chiarirmi alcuni dubbi:

    - Come funziona con le opere già depositate in Siae e cioè una volta iscritto alla Sgae dovrò ridepositarle o il tutto avverrà in modo automatico tramite comunicazione tra Sgae e Siae?

    Nel pdf da compilare per associarsi alla Sgae c’è questa domanda “¿Pertenece a otra u otras Entidades de Gestión de Derechos?” Nel caso mi iscrivo adesso (cioè prima di fare disdetta alla Siae) e segno SI come risposta indicando Siae, il passaggio delle opere sarà automatico?

    - Se faccio disdetta adesso dalla Siae, posso iscrivermi subito alla Sgae o è meglio aspettare gennaio 2015?

    • Ciao Daniele, grazie per il messaggio.
      Rispondo alle tue domande:
      1. Conosci qualcosa che funziona “automaticamente” nell’accezione più reale del termine, in SIAE? Mi è dato conoscere, da esperienza diretta, che l’unico automatismo è la richiesta di pagamento. Tutto il resto è una immane e complessa (quanto inspiegabile) procedura burocratica. Fogli, raccomandate, tempi di attesa ecc.
      No, ahimé, dovendo passare alla SGAE devi ri-depositare tutto ma, detto tra noi, non vedo un grande problema. Fai tutto da casa tua, dalla tastiera del tuo PC.

      2. Direi la seconda: attendi Gennaio 2015, non pagare il pizzo annuale (ancora non ho capito se è un affitto della riga del database dove risiedono le opere di un compositore: se così fosse glielo regalerei io, un HD per gestire il tutto) e avvia la procedura di disdetta. Parallelamente ti consiglio di avviare la pratica di iscrizione alla SGAE che dura dai 10 ai 25 giorni.

  2. Ciao Cristiano, ho due domande da farti:
    1. Essendo inscritto uno dei miei genitori, in “curriculum” , non essendo musicisti, lascio in bianco?
    2. In “Fecha de expedition” devo mettere la data di rilascio del documento d’identità o scrivere la data di spedizione del contratto?
    Grazie

  3. Pierdomenico

    Ciao cristiano.
    -In “fecha de expedition” bisogna mettere la data di rilascio del documento d’identità o del contratto che stiamo facendo?
    -Essendo inscritti uno dei miei genitori (non suonano) in “curriculum” non scrivo nulla?

  4. ciao hai scritto questa parte “ed indicate il vostro nome e cognome nella casella “Nombre artístico” (“Nome artistico”)”, ma il nome artistico non è il nome d’arte? non dovrei mettere il mio pseudonimo eventualmente usato? perchè hai scritto che dovrei mettere il mio nome e cognome se la voce mi richiede io mio nome d’arte?

  5. scusami ancora
    ci sono 2 voci alle quali non fai riferimento, pagina 3.. dati amministrativi:

    - modalidades de exploitacion de sus obras aministradas por sgae
    - territorios para los que solicita la administradas de sgae

    solitamente c’è da spuntare qualcosa qui?

    ciao

  6. Ciao Cristiano!
    Per la vendita di un disco IN ITALIA, si ha bisogno dei bollini SIAE e quindi conseguente iscrizione. E’ vera questa cosa?

  7. Ciao! ho letto che nome e cognome del titolare del conto bancario devono essere gli stessi di quelli inseriti nella parte anagrafica..ma se non ho un conto bancario come devo fare? non posso utilizzare il conto di uno dei miei genitori ad esempio?è un vero problema questo!
    Poi avrei un’altra domanda, dato che quando ho depositato il mio brano alla SIAE non ero iscritta, lo ha depositato una mia amica a nome suo dato che lei è iscritta ed ora abbiamo i diritti d’autore del brano entrambe al 50%..se mi iscrivo alla SGAE come devo comportarmi, potrò farè il passaggio e riavere il 100% dei diritti? non sò proprio come muovermi..
    Grazie mille

    • Sì, è necessario che il destinatario del pagamento (ovvero l’intestatario del conto corrente bancario) sia la parte contrattuale.
      In alternativa opta per l’invio di un assegno di conto corrente ma le spese che ti verranno caricate (qui in Italia, naturalmente!) potrebbero essere molto elevate.

      Per quanto riguarda il deposito con l’attribuzione del 100% dei diritti (una volta svincolata l’opera dalla SIAE) è sufficiente specificarlo nel momento in cui si compila il modulo per il deposito di una nuova opera.

      • Intervengo perché mi interessa…Probabilmente mi aprirò un conto ad hoc (visto che non ce l’ho ancora)…Ma se così non fosse, il bonifico bancario dei 15 euro posso farlo da un altro conto (ad esempio quello dei miei genitori) o no?
        Grazie ancora!

      • Credo di sì. La quota di iscrizione è pagabile da conti correnti intestati anche a persone diverse da chi sottoscrive il contratto, anche perché invierai copia della distinta di pagamento. L’interessante è che il conto dei pagamenti dei diritti sia intestato all’autore.

      • ma le 15 euro sono sia d’iscrizione che di quota annuale?

      • No, Alex. 15,00 EUR (il costo di una pizza e una bibita) è il costo UNA TANTUM (una volta per sempre) dell’iscrizione. Non ci sono quote annuali.

Rispondi


hearthstone bot
minecraft cracked
minecraft cracked
KlikkLån Forbrukslån 19 År
Hva koster Advokat Tolga
går man ned i vekt av å jogge
Anonym Sextreff Møre og Romsdal
casinoproffen.com
forbrukslånportalen